Psicomotricità in gravidanza

Psicomotricità

Psicomotricità

La psicomotricità è un percorso di crescita che riconosce una visione globale del bambino nelle componenti emotive, affettive e cognitive tra loro integrate. Nel bambino le esperienze corporee sono una risorsa privilegiata di relazione e apprendimento che consentono di sviluppare la propria autonomia ed identità. Attraverso il gioco corporeo il bambino sente, conosce, ascolta, cresce.

“la psicomotricità è un invito a comprendere ciò che il bambino esprime attraverso il movimento”

La psicomotricità concede al bambino gli strumenti per elaborare i suoi vissuti emotivo-relazionali, da la possibilità al bambino di potenziare le sue capacità motorie e cognitive, dona a lui gli strumenti per aumentare la comunicazione e la relazione con gli adulti e con i pari, permette inoltre al bambino di affrontare tematiche importanti per la sua crescita emotiva, come le dipendenze e la separazione, la rabbia e l’aggressività, l’inibizione e l’ansia da prestazione, la creatività, la concentrazione e il linguaggio, incentivando la propria sicurezza personale a livello motorio, cognitivo e relazionale.

Psicomotricità in gravidanza

Il percorso psicomotorio permette alle future mamme di mettersi in contatto con i cambiamenti fisici ed emotivi in corso , permette di armonizzare il proprio corpo nell’attesa, attraverso una nuova consapevolezza corporea e predispone la futura mamma all’ascolto del proprio corpo e delle proprie emozioni in relazione anche ad altre future mamme. Concede la possibilità di preparasi cercando un tempo per l’elaborazione delle aspettative, delle speranze, e delle ansie connesse a questo processo di cambiamento. La psicomotricità, attraverso un accompagnamento psico-corporeo, permette alla futura mamma di vivere tali modifiche come un esperienza fondamentale per sè e il proprio figlio. Attraverso il movimento e la relazione, darà a se stessa la possibilità preziosa di ri-conoscersi, accogliersi e accogliere maggiormente tutto ciò che di nuovo avviene nel passaggio dall’essere solo donna all’essere anche madre.

Un percorso di dieci incontri pensati per vivere al meglio questa bella fase della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *